book-pages-christmas-tree

5 libri per viaggiatori, novità del 2016

Amo regalare libri. Fondamentalmente perché mi piace riceverli, mi piace la forma regolare ed elegante dei pacchetti. Non li scelgo mai a caso… e passare del tempo in libreria a valutare e sfogliare è una parte del piacere che ricevo nel donarli. A volte regalo libri che ho letto: ovvio, quelli che ho particolarmente apprezzato e che ritengo possano dire o dare qualcosa alla persona che li riceverà. Per me sono sempre regali speciali che ci rivelano qualcosa di chi li fa, e di chi li riceve. Quindi ecco una piccola selezione per questo Natale 2016, tra ultimissime novità e un grande classico più che mai attuale.

 

dulbecchi

 

1 Il giro del mondo – Il sogno di tutti i viaggiatori: c’è chi sogna di farlo per tutta la vita e chi riesce a farlo per davvero. Nanni Delbecchi, scrittore e giornalista, è partito su una Renault 4 dell’89 dall’Italia e non si è più fermato. Il suo giro del mondo, in compagnia di un amico, è una guida pratica piena di consigli per viaggiatori, ma è anche un diario a tappe, da Ventimiglia a Zanzibar, via Lisbona, Buenos Aires, Tokyo, Saigon, un romanzo, ricco di aneddoti, curiosità e spunti letterari, che l’autore va a verificare nella realtà, a volte ritrovandoli, a volte no. Per partire senza meta e senza scadenze.

Guida al giro del mondo, Nanni Delbecchi, Bompiani, 2016, Euro 13,00.

 

cucinare

 

2 Cucinare lontano – Uno straordinario viaggio nelle cucine del mondo, un manuale che ancora non c’era per il mondo che sta cambiando: i popoli migrano, le frontiere cambiano, le culture s’incontrano e scontrano, anche in cucina, anche a tavola. Cosa succede nell’unire due culture culinarie? Provano a raccontarlo i due autori: Jean Michel Carasso, ebreo nato in Africa, vissuto in Francia e approdato in Italia, con il suo bagaglio culturale internazionale, linguistico, affettivo e culinario e Luisa Ghetti Mati italiana romagnola, trapiantata in Toscana, con la sua carica di pura italianità, la cucina “della mamma” mai abbandonata. E’ proprio questa diversità che li ha uniti e che indagano nel loro libro.

Cucinare lontano. A tavola con gli altri: giro del mondo in 360 ricette, Jean­ Michel Carasso e Luisa Ghetti, Florence Press, 2016, Euro 15,00.

 

castro

 

Castro’s Cuba – Nel dicembre del ’58, Lee Lockwood, giovane fotoreporter, riuscì nell’impresa di documentare l’insediamento a L’Avana di Fidel Castro. Il Líder Máximo, (“Condottiero Supremo”), lo prese in simpatia e nei successivi dieci anni lo invitò più volte a Cuba, consentendogli di frequentare la sua ristretta cerchia di collaboratori e di esplorare l’isola. Nel ’65 ottenne finalmente un’intervista fiume durata sette giorni: i due parlarono di tutto, dalle questioni razziali negli Stati Uniti alla crisi dei missili di Cuba, e ancora oggi resta uno dei ritratti più penetranti del leader cubano. L’intervista e le sue osservazioni sono oggi ripubblicate con centinaia di scatti, molti inediti: dagli accampamenti militari sulla Sierra Maestra alle strade dell’Avana, alle manifestazioni politiche. Strettamente d’attualità in questo fine 2016 dopo la morte di Castro.

Castro’s Cuba. An american journalist’s inside look at Cuba1959-1969, Lee Lockwood e Saul Landau, Taschen, 2016, Euro 49,00.

 

america

 

4 Stati Uniti d’Italia – Rome, Milan, Naples, Venice, Florence, Palermo, Verona, Genoa: otto città americane, in otto Stati diversi: da Ovest a Est, da Nord a Sud. Punti sulla mappa che, disegnano una realtà sconosciuta, spesso gli abitanti di queste città ignorano l’origine italiana del nome. Un vero e proprio pellegrinaggio oltreoceano lungo le highway, con i suoi paradossi e le sue contraddizioni tra la Lupa Capitolina finita nel 1929 in Georgia, “regalo” di Benito Mussolini a Rome, e il Palazzo Ducale che, al posto del gotico veneziano, sfoggia sulla facciata opere di street artist contemporanei a pochi passi da Silicon Beach.

Un’altra America. Viaggio nelle città “italiane” degli Stati Uniti, Alberto Giuffrè, Marsilio Editori, 2016, Euro 12,00.

surf

 

5 Le tavole di Finnegan – La calma, il passo slow e riflessivo è la chiave di questo libro premiato col Pulitzer e best seller in tutto il mondo, uno dei libri simbolo del 2016. L’autore William Finnegan, firma del New Yorker è uno degli eroi del long form, il nuovo giornalismo investigativo, basato su inchieste e articoli fiume. Ha impiegato 20 anni, dalle prime uscite a 10 anni alle Hawaii a oggi, a imparare tutto sul surf, per poi farne un voluminoso quanto affascinante memoriale di viaggio e di formazione. Una vita per “leggere” e assecondare l’onda. Lo sport come metafora della vita: «Il racconto di un surfista in cerca della propria auto-trascendenza. Un capolavoro» – Geoff Dyer, The Guardian

Giorni selvaggi: una vita sulle onde, William Finnegan, 66thand2nd. 2016, Euro 25,00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *